Crea sito

Raccolta e analisi dei dati

La raccolta e l’analisi dei dati implica una considerazione preliminare.

  1. I dati amministrativi (i cosiddetti process produced data) – quelli che costituiscono l’anagrafe di primo livello delle istituzioni scolastiche (dati identificativi e dati di contesto) – sono già in parte disponibili presso le banche dati esistenti (MIUR: Scuola in chiaro; Indire; Invalsi).
    Allo scopo di ottimizzare i dati quantitativi esistenti ed evitare il sovraccarico operativo di una parte degli stakeholder (MIUR; USR; segreterie scolastiche) è fondamentale considerare l’opportunità di censire e intersecare tutte quelle disponibilità che permettano di comparare i dati quantitativi raccolti da fonti diverse.
  2. Per effettuare un monitoraggio in grado di comparare in modo longitudinale quegli indicatori fondamentali per comprendere l’efficacia della riforma è necessario avere a disposizione variabili statisticamente attendibili e costantemente aggiornate. L’interlocutore privilegiato è in questo caso il committente della ricerca (MIUR) con cui è fondamentale stabilire un canale di comunicazione e di collaborazione sia ai fini della progettazione esecutiva sia in vista dell’efficacia del mandato.
  3. L’analisi on desk permette di consultare una serie considerevole di esperienze di monitoraggio condotte finora a vari livelli e su aspetti diversi della scuola secondaria di secondo grado. Queste ricerche hanno dimostrato nel tempo una loro validità metodologica, sia come impostazione, sia riguardo all’oggetto specifico dell’indagine svolta (il debito formativo, efficacia dei corsi di recupero, la dispersione scolastica), ma ad esse non sono seguite adeguate azioni di potenziamento delle rilevazioni, rimanendo quindi allo stato di iniziative isolate, seppure meritevoli di attenzione.

Materiali:

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>